giovedì 27 marzo 2014

Trucco sposa fai da te (e non): premesse importanti

Salve ragazze!

Iniziamo subito con il ciclo di post sul trucco sposa: in questi mesi vi aiuterò a scoprire tutto quello che c'è da sapere al riguardo, soprattutto se vi truccate da sole. Devo però fare una premessa e ribadire qualcosa che già nella presentazione del blog dissi a suo tempo: 
io non sono una professionista, ma un'autodidatta: ho studiato su dei libri (Anselmo, Aucoin ecc...) e fatto pratica su di me e su altre persone; non sono una truccatrice per mestiere ma per passione, quindi mi baso sulla mia ristretta esperienza nel campo e non voglio togliere il lavoro a nessuno né fare la maestrina
Piccola parentesi, tanto per essere chiari. Detto questo, procediamo.
Il trucco sposa non è una tipologia di trucco vera e propria: infatti non esiste un trucco sposa universale, quello passepartout che sta bene matematicamente a tutte. Il trucco sposa è in realtà un trucco fotografico in primis e secondo poi un trucco estremamente personalizzato, legato alla conformazione del viso della sposa, ai suoi tratti, i suoi colori di occhi, pelle e viso, la sua personalità. Capirete quindi che non è facile parlare di trucco sposa in termini generici, eppure ci sono delle regole universali che è bene seguire per non fare pasticci, soprattutto quando si opta per il fai-da-te.

Infatti la prima cosa da fare prima di decidere di truccare da sole è chiedersi se si è effettivamente in grado di farlo. Se avete optato per il fai-da-te per motivi economici beh, vi dirò che alla fine un risparmio c'è sempre, ma non in cifre: se siete alle prime armi col makeup o se siete ragazze che non si truccano quasi mai, sappiate che i prodotti da acquistare sono una marea e andreste solo a rimetterci. Se siete invece delle appassionate, avete già un set di pennelli più o meno completo, possedete già qualche palette adatta e qualche altro prodotto con cui vi trovate bene, allora la scelta è azzeccata, in quanto i 100/200€ che spenderete in cosmetici (e che avreste dato ad una truccatrice) saranno soldi ben spesi perché tutti i prodotti rimarranno a voi e potrete utilizzarli anche dopo il matrimonio. E poi, diciamoci la verità: quale miglior occasione per poter svaligiare Sephora o un MAC store? xD

Un altro fattore che subentra quando si parla di trucco fai da te è l'ansia: siete ragazze serene e dalla mano ferma, abituate a truccarvi sempre, tanto che sareste in grado di mettervi l'eyeliner anche in macchina di notte su una strada sterrata? Ok, allora fate pure. Ma se siete tipe che svalvolano alla prima sbavatura e imprecano senza fine andando nel panico... allora forse è meglio farsi truccare da qualcuno. Certo, anche la più tranquilla delle donne in quell'occasione può trasformarsi in Bridezilla, anche perché quel giorno tutti vengono a cercare voi e vogliono solo voi: per risolvere la questione, chiudetevi a chiave in camera da sole o con la parrucchiera e non fate entrare nessuno: è un momento sacro!

La seconda cosa da fare è innanzitutto scegliere il vestito da sposa, poi in base a quello decidere l'acconciatura e il trucco: vi dico questo perché trucco e parrucco devono "sposarsi" anche essi con il tipo di abito che indosserete. Un trucco acqua e sapone o comunque naturale stanno bene con abiti semplici ed acconciature romantiche, mentre su abiti molto elaborati sarà il caso di optare per un look più sofisticato e forte. Abito corto e veletta? Perfetto il look alla Dita Von Teese. Ogni cosa deve essere in armonia con l'abito e con voi stesse. L'abito bianco infatti tende a catturare tutta l'attenzione su di sé, annullando il vostro viso. Il trucco deve esserci, anche se naturale, ma un minimo si deve vedere. Quando sono andata a vedere il vestito (emozione!) ero truccata in modo deciso: toni naturali, sul marrone, beige ecc, ma con un viso ben scolpito e labbra con un bel color carne. A vedermi così mia sorella ha detto che il trucco era troppo forte, ma una volta indossato un abito bianco si è dovuta ricredere: il trucco era perfetto e mi ha detto perfino di non cambiarlo! Quindi naturali sì, ma non "morte" :D

Il terzo punto è quello di essere fedeli a voi stesse. Il trucco deve rispecchiare la vostra personalità, non deve essere il makeup perfetto ma per la persona sbagliata. Questo vale anche per chi si fa truccare: è vero che occorre fidarsi della truccatrice, essere "aperte" di mentalità e fare almeno una prova "come dice lei" (ho visto spose che hanno costretto la truccatrice a truccarle secondo i loro gusti e stavano malissimo, mentre se si fossero fidate sarebbero state sicuramente meglio) ma il trucco comunque non deve essere un'imposizione, di nessuno. Non date retta alla mamma che vi dice che quel rossetto è troppo forte, non ascoltate la cugina che vorrebbe vedervi con le ciglia finte. Se vi truccate da sole seguite il vostro istinto e fate un trucco che sia quanto più possibile vicino a quello che fate di solito, solo con gli opportuni accorgimenti che più avanti vi svelerò. Guardate questa foto di Kim Kardashan: di solito siamo abituate a vederla con un super contouring e occhi molto truccati. Nella versione sposa ha solo smorzato un po' i toni, ma è sempre la stessa che vediamo nelle foto quotidiane. Stessa cosa per quanto riguarda Kate Middleton (foto sotto). Il suo trucco abituale è puntare tutto sugli occhi per ingrandirli e lasciare la bocca naturale. Anche per il suo matrimonio è rimasta la stessa: a me piacque molto quando la vidi in tv. Sembrava una sposa qualunque e non la futura moglie del principe William (anche se quel vestito non è molto da comuni mortali eheh). Quindi non permettete a nessuno di condizionarvi su quel trucco. Non applicate cose che poi non vi fanno sentire a vostro agio. Io ad esempio ho problemi a portare con disinvoltura il rossetto: mi tocco continuamente le labbra, le strofino, dopo un po' corro a levarlo. Ho provato sia una tinta per labbra per stare tranquilla, ma ho visto che alla fine la cosa migliore era un rossetto naturale e luminoso, che anche quando va via non lascia tracce orribili come altri rossetti dai toni forti. 
Per quanto riguarda la truccatrice, scegliete con attenzione: non lasciatevi truccare dalla prima persona che si offre o, peggio ancora, da un parente: è vero che si risparmia perché sicuramente ve lo regalerà, ma se non vi piacesse il risultato posso garantirvi che sarà difficile dirlo apertamente per paura di offendere la persona che vi trucca, mentre con una professionista (pagata quindi) avrete molta più libertà.


Quarta cosa: se vi truccate da sole, fate molte, moltissime prove. Questo è uno dei lati positivi della faccenda: potersi truccare quanto si vuole e sperimentare a piacimento. Quando andate a vedere il vestito da sposa non andate struccate e spettinate, ma portatevi qualche molletta e fatevi un bel trucco: così potrete già vedere da cosa partire e cosa poter fare in seguito. Una volta a casa, provate tutte le combinazioni che volete, testate i prodotti, fate test di resistenza (soprattutto se sposate in estate) e, IMPORTANTISSIMO, curate la vostra pelle: prenotate qualche pulizia del viso dalla vostra estetista di fiducia o, se economicamente non potete, comprate delle maschere o delle creme (ad esempio da Acqua & sapone vi consiglio quelle dell'H.Q) e assicuratevi che siano adatte al vostro tipo di pelle: nutrienti per pelle secca, purificanti per pelle grassa o con acne ecc...

Il prossimo post sarà dedicato agli attrezzi del mestiere, ossia tutto quello che dovreste avere nel vostro beauty case da sposina!

Per il resto... tanti auguri a tutte le sposine e buoni preparativi! :))

Baci


2 commenti:

  1. felicissima che tu sia tornata, sei il primo blog che seguivo e mi hai dato la spinta per aprire il mio :')

    RispondiElimina